Per un’azienda conoscere chi sono i suoi competitor e lo storico degli appalti, può far emergere in senso positivo i suoi lavori, servizi e strategie di partecipazione alla gare d’appalto.

Questo articolo, appunto, affronterà l’analisi dei competitor a cosa serve analizzarli e, più nel concreto, come dovrebbe comportarsi un’azienda con i dati che ha ottenuto sulle loro attività.

Portare avanti questo tipo di analisi non è semplicemente un superficiale monitoraggio delle attività dei concorrenti, ma è uno studio approfondito delle loro attività che cerca di trarre vantaggio dai loro punti deboli e di forza in modo da creare strategie che migliorino l’efficienza e la redditività dell’azienda.

Cos’è un competitor?

Potremmo iniziare con la definizione che ruota intorno al concetto di competitor: si tratta di un’azienda che cerca di eseguire opere pubbliche o servizi simili allo stesso target di riferimento.

Sulla base dello storico dei bandi di gara aggiudicati ai nostri competitor e sulla potenziale espansione del business dei concorrenti di un’azienda sul mercato si identificano due tipologie di competitor: 

  • diretti: aziende che abitualmente lavorano con la Stazione Appaltante che ha emesso un bando;
  • indiretti: aziende che nello stesso momento operano nello stesso mercato e che rappresentano, per la Stazione Appaltante, un’alternativa a quelli della nostra azienda.

L’analisi della concorrenza aiuta gli imprenditori ad individuare potenziali vantaggi ed ostacoli in una nicchia di mercato ed aiuta a monitorare come i concorrenti (diretti ed indiretti) utilizzano gli strumenti di marketing, quali ad esempio i prezzi che hanno impostato e la modalità di distribuzione.

Perché fare analisi dei competitor?

L’analisi dei competitors è uno strumento strategico fondamentale per le aziende che vogliono capire dove si posiziona il loro business nel mercato di riferimento e serve a trovare nuove opportunità di sviluppo del aziendale. Ciò che è importante è rimanere sempre concentrati sui propri clienti e i bisogni di quelli potenziali, facendo particolare attenzione a domanda e offerta per cercar di rimanere sempre al passo col mercato. L’analisi della concorrenza serve proprio a scoprire nuovi modi per servire meglio i propri clienti.

Se eseguita minuziosamente, un’analisi dei competitor, o più comunemente definita con la voce inglese benchmarking, fornirà all’azienda che l’ha sviluppata dati che saranno poi la base di tutte le decisioni aziendali future.

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.